Gli studenti a cui verrà assegnato un periodo di mobilità in uno dei paesi dell’Unione Europea godranno dello "status" di studenti ERASMUS, che dà diritto a:

  • esenzione del pagamento delle tasse universitarie (per iscrizione ai corsi o agli esami, utilizzo di laboratori, biblioteche, ecc.) presso  l'Università ospitante (potranno essere richiesti solo modesti  contributi per assicurazioni, utilizzo di materiali vari, associazioni studentesche, al pari degli studenti del luogo);
  • fruizione dei servizi (mense, collegi, ecc.) se disponibili presso l'Università ospitante;
  • partecipazione ai corsi di preparazione linguistica eventualmente organizzati dall'Università ospitante;
  • riconoscimento dell'attività svolta all'estero da parte della struttura didattica competente dell'Università di appartenenza.

I VANTAGGI DI UN PERIODO DI STUDI ALL'ESTERO
Lo studente che ha vissuto il progetto ERASMUS, è considerato a buon diritto un cittadino europeo, poiché ha avuto la possibilità di conoscere altre lingue e culture meglio di qualunque altro studente.
Non si parla infatti di una vacanza ma di un certo periodo della  propria vita “immersi” in Europa.
I vantaggi sono evidenti, sotto molti punti di vista:

  • lavorativo, in quanto si disporrà di un curriculum fatto non di soli titoli di studio, ma anche di reali esperienze di vita vissuta.
  • culturale, poiché si è vissuta una “full immersion” nelle tradizioni e nella vita quotidiana di una città
  • sociale, perché lo studente ERASMUS è abituato non solo a parlare un’altra lingua ma è anche in grado di convivere con altre persone ed altre usanze, una delle sfide più importanti da affrontare in un mondo cosiddetto “globalizzato”.

LA BORSA DI MOBILITÀ
La Borsa SOCRATES/ERASMUS non si caratterizza come borsa di studio ma come borsa di mobilità e, come tale, è destinata a compensare i costi supplementari relativi al soggiorno all'estero, come le spese di viaggio, la preparazione linguistica ed un più elevato costo della vita del Paese ospitante.
La borsa è erogata dall'Università con fondi assegnati dalla Commissione Europea attraverso l'Agenzia Nazionale SOCRATES Italia. Il suo importo mensile è stabilito annualmente dall’Agenzia Nazionale SOCRATES Italia, e nell’ultimo anno, si è attestato a 230,00 euro mensili.
Si ricorda che ogni bando annuale ERASMUS è vincolato all’approvazione della mobilità e alla concessione dei finanziamenti da parte dell’Agenzia Nazionale SOCRATES Italia.
La Commissione Europea offre allo studente portatore di handicap selezionato per la mobilità la possibilità di ottenere l'aiuto economico necessario ad affrontare il periodo di soggiorno all'estero, in base alle esigenze personali dello studente. Per ottenere il contributo dovrà essere compilata un'apposita richiesta, seguendo le indicazioni che vengono fornite dall'Agenzia Nazionale SOCRATES/ERASMUS. La richiesta verrà sottoposta al vaglio della Commissione Europea che, attraverso l'Agenzia Nazionale SOCRATES Italia, renderà note le proprie determinazioni. Allo studente competeranno in ogni caso la borsa di mobilità e l'integrazione erogata dall'Università. Tutta la documentazione è disponibile al seguente indirizzo internet: www.indire.it/socrates/erasmus (sezione ERASMUS 2 - Mobilità degli studenti e dei docenti).